Non toccarmi (Covid 19) 120×40 2020


Daniela Caciagli

Daniela Caciagli nasce a Bibbona, in provincia di Livorno, nel 1962. È stata allieva del Maestro Mario Ughi. L’artista ha all’attivo un nutrito curriculum espositivo con mostre personali e collettive in Italia e all’estero; tra le più recenti personali, si segnalano quelle alla Sala Albertina di Novara, alla Galleria Comunale di Arezzo, al Museo Civico del Marmo di Carrara, alla Villa Bottini di Lucca, alla Torre dei Signori di S. Orso di Aosta poi ancora Avellino, Napoli, Conegliano Veneto (tv), Torino, Firenze, Nola (na), Roma e Rieti, “Forma/Pensiero”, alla Galleria Europa di Lido di Camaiore (lu), “Gente che scompare alla Galleria Usher di Lucca e Mostra Sraordinaria alla Galleria In Villa a Rosignano Solvay (Li).
Tra le mostre collettive recenti: Rieti, Palazzo Marcotulli; Nizza (Francia), Espace Art Foire de Nice; Pieve di Cento (bo) MAGI Museo Bargellini delle Generazioni Italiane del ‘900; Vienna (Austria), Galleria Am Roten Hof, “Made in Italy”; Massa, Castello Malaspina, “L’arte nell’arte”; Locarno (Svizzera), 36Mazal Contemporary, “Downtown”; Innsbruck (Austria), Arte Expò, con la Galleria Reartuno di Brescia.
Vincitrice nel 2005 del 1° Premio, IX Edizione, Concorso Artedonna a Cecina (li). È stata finalista all’importante Premio Arte Mondadori 2007 con l’opera ‘Soli’, che è stata esposta al Palazzo della Permanente di Milano, premio che la vede semifinalista anche nel 2010, con l’opera “Mai più messaggi in bottiglia”. Mentre nel 2009 le viene assegnato il premio Bibbona per essersi distinta con la sua opera e acer portato il nome del suo paese sia in Italia che all’estero.
Collabora da anni con Mercurio Arte Contemporanea di Viareggio curata da Gianni Costa, con Barbara Pavan dell’Associazione Culturale studio7.it di Rieti, con la galleria Minima di Roma, con la galleria In Villa di Castoglioncello e con la Emmediarte di Milano.
Si avvale anche della collaborazione del curatore Filippo Lotti con il quale ha partecipato a due collettive al Castello dei Vicari di Lari (pi) dal titolo “Eva e il pennello proibito, l’arte d’essere donna” e “La ciliegia, frutto d’arte” e con il quale ha realizzato la personale all’Enoteca WineLabor di Castagneto Carducci (li).
Nel 2012 ha vinto un concorso come unica artista a rappresentare l’arte italiana in Lituania, così che per tutto il 2012, fino a gennaio 2013 è stata ospite con una serie di mostre personali nei Musei di alcune città della Lituania tra cui anche nella capitale Vilnius.
Nel 2015 è stata invitata a pubblicare una sua opera e curriculum sul libro “CIBO ARTE VINO MARE” DI Luciano Zazzeri e Elena Barsacchi con prefazione di Vittorio Sgarbi e foto di Oliviero Toscani.
Hanno scritto di lei e del suo lavoro, tra gli altri, Paolo Levi, Fabrizio Borghini, Simone Fappanni, Lodovico Gierut, Monnalisa Salvati, Barbara Pavan, Luca Arnaudo, Licinio Boarini, Marco Volterrani, Cinzia Minuti Innocenti, Nicola Nuti, Chiara di Cesare, Antonio Castellana, Maria Cristina Addis, Eleonora Butera.
Vive e lavora a Bibbona.
info: 3394802533 – daniela.caciagli@libero.it – http:danielacaciagli.blogspot.com