Consulti Naturopatici,  Naturopatia

L’ARGILLA UNA POLVERE QUASI MAGICA

L’argilla fa bene; lo sapevano gli egiziani, la usava Gandhi, l’hanno studiata uomini di alta spiritualità e dalle straordinarie doti guaritrici come Sebastian Kneipp, Louis Kuhne, Adolf Just, il nostro padre Garofalo.

Oggi, recandoci in una qualsiasi erboristeria o negozio che venda prodotti curativi e cosmetici di origine naturale, ci troviamo di fronte a definizioni che fanno riferimento alla granulometria del prodotto e che ci lasciano nel dubbio.

COS’E’ L’ARGILLA VENTILATA

Le argille che si trovano sul mercato sono confezionate secondo una differente granulometria. Esiste l’argilla macinata grossa, che viene usata soprattutto per impacchi e cataplasmi di grandi proporzioni o per bagni, pediluvi o maniluvi argillosi; l’argilla macinata fine somiglia a una terra normalmente sciolta ed è utile per applicazioni di normali proporzioni.

L’argilla ventilata, è l’argilla che viene trattata in uno speciale cilindro dotato di un potente getto d’aria che separa i granuli d’argilla dalla sua polvere. L’argilla ventilata ha un forte potere assorbente, elimina le scorie, cicatrizza le ferite e le ulcerazioni, purifica l’organismo.

Uso interno dell’argilla ventilata

L’argilla ventilata è ad uso interno per antonomasia: si usa per preparare la bevanda assumibile per via orale, per polverizzazioni, frizioni, per confezionare pillole o compresse, dentifrici, saponi.

L’argilla da bere va preparata alla sera: si riempie un bicchiere per 3/4 di acqua fredda, si versa un cucchiaino raso di argilla e si mescola a lungo con un cucchiaio in legno. Le prime volte si beve solo il soprastante, una volta fatta l’abitudine, si può anche bere l’argilla sedimentata. Per fare sciacqui e gargarismi con l’argilla ventilata (in caso di affezioni del cavo orale o della gola), occorre scioglierne 1 cucchiaino (mai di metallo o plastica) in un bicchiere e lasciarlo riposare per un paio d’ore, agitare fortemente il liquido senza sciacquarsi dopo aver fatto i gargarismi. L’argilla ventilata viene usata anche per irrigazioni e lavande vaginali.

Uso esterno dell’argilla ventilata

Ma l’argilla ventilata è valida anche per applicazioni esterne mirate a curare ferite, infiammazioni, edemi, gonfiori. In una bacinella di ceramica (mai di plastica, vetro o metallo) mettete un po’ d’argilla ventilata, unite dell’acqua e mescolate con un cucchiaio di legno (mai usare cucchiai di plastica o metallo). Applicate sulla parte da trattare per 45 minuti, al termine dei quali occorre controllare se è molto calda (in questo caso significa che l’argilla ha estratto parecchia infiammazione); togliete l’argilla con acqua tiepida. Il trattamento va ripetuto almeno una volta al giorno, meglio se due.

Alcuni accorgimenti: una volta utilizzata, l’argilla deve essere buttata, poiché nell’uso si impregna di impurità; la cura con l’argilla, l’argilloterapia, deve avvenire gradualmente, in modo che il corpo tragga il giusto beneficio; spesso il trattamento a base di argilla ventilata assunta per via orale viene preceduto dall’assunzione di tisane lassative, l’eliminazione di cibi ricchi di grassi e di proteine animali, l’incremento del consumo di frutta fresca.

L’argilla è utilizzata per la bellezza ma anche come rimedio naturale per molti problemi di salute. Esistono varie tipologie di argilla, andiamo a conoscerle meglio per le loro specifiche caratteristiche e per il loro uso cosmetico e salutare.

L’argilla è un composto minerale, una miscela di diversi minerali che sono differenti per ogni sito di raccolta dell’argilla. Infatti la composizione chimica dell’argilla varia molto nelle sue proporzioni ma comunque ha una maggiore prevalenza di silicati di alluminio associato ad altri minerali quali ferro, magnesio e calcio.

Esistono infatti molte diverse tipologie di argilla che hanno colori differenti, minerali differenti e che hanno varie differenti proprietà per il benessere e per la cosmesi per il nostro corpo.

Tra le tipologie di argille ricordiamo l’argilla bianca o caolino, l’argilla bianca, l’argilla gialla, argilla rossa, l’argilla rosa e persino l’argilla blu.


ARGILLA BIANCA

L’argilla bianca conosciuta anche con il nome di caolina perché il primo giacimento in cui venne scoperta ed estratta era in un Paese cinese che porta questo nome.

L’argilla bianca è composta dal 48% di silicio, dal 36% di alluminio, per questo il suo colore è così chiaro e viene utilizzata soprattutto in cosmesi ma anche per uso interno in caso di intossicazioni intestinali, fermentazioni e altri problemi di digestione.

Ottima anche per l’igiene orale infatti è ingrediente essenziale per ricette fai da te di biocosmesi naturali soprattutto per dentifrici e pseudocolluttori.

A livello curativo viene utilizzata l’argilla bianca anche per combattere il mal di gola e la gengivite o altri problemi alle mucose. Inoltre il caolino aiuta contro l’acidità di stomaco e facilita l’eliminazione del gonfiore addominale dovuto ai gas.

In cosmesi è indicata per preparare maschere di bellezza per il viso e per il corpo. Tra le proprietà del caolino troviamo anche un’eccellente azione purificante e astringente che permette all’argilla bianca essere ottima contro i punti neri.

Problemi di impurità della pelle, acne ed eruzioni cutanee sono lenite ed eliminate dall’uso dell’argilla bianca. Inoltre ha anche una buona azione esfoliante che non è aggressiva e lascia comunque la pelle con la sua naturale protezione superficiale.

Viene utilizzata anche per le pelli più sottili e per chi soffre di problemi di dermatiti. Inoltre l’argilla bianca è indicata per fare impacchi per i capelli rovinati, spenti e troppo sottili dato che è capace di ridare vitalità al capello fornendo minerali naturali con ottima azione ristrutturante.

Questa argilla bianca è facilmente reperibile ed è utilizzabile anche per i bambini essendo la più neutra e non esistono problemi allergizzanti.

ARGILLA VERDE

L’argilla verde è composta dal 50% di silice e dal 15% di alluminio, ricca di molti sali minerali è utilizzata soprattutto per il suo potere assorbente e antinfiammatorio naturale.

Infatti l’argilla verde viene utilizzata in cosmesi per purificare la pelle ed equilibrare la produzione di sebo. La sua azione seboassorbente aiuta a dilatare i pori ed è capace di riattivare e favorire la microcircolazione cutanea dei tessuti superficiali.

Ovviamente viene applicata sulla pelle in caso di acne, eruzioni cutanee ed eczemi. L’argilla verde riesce a favorire infatti l’ossigenazione dei tessuti ed è un eccellente disintossicante per la pelle ma anche per l’intero organismo.

Per via orale è utile in caso di digestione lenta e intestino pigro dato che permette di riattivare e migliorare il transito intestinale.

L’argilla verde viene venduta comunemente e spesso possiamo trovarla con il nome di argilla verde ventilata. Questa tipologia di argilla è perfetta per le applicazioni sui capelli per aiutare a rinforzarli e per alleviare problemi di caduta. Inoltre è ottima sulla pelle contro i brufoli, acne ma sopratutto l’argilla verde combatte la cellulite.

Argilla Verde Ventilata

ARGILLA ROSSA

L’argilla rossa ha questo colore perché è ricca di ferro trivalente e viene utilizzata sopratutto per i problemi di infiammazioni e dolori articolari.
Le proprietà dell’argilla rossa sono sempre di purificare e detossificare l’organismo.

Utilizzata anche per le pelli più sensibili grazie alle sue proprietà antinfiammatorie e antiarrossamento. L’argilla rossa è quindi perfetta per tutte le pelli e soprattutto utile quando vi sono forti problemi di acne e foruncoli.

In caso di traumi, contusioni, ematomi, e dolori muscolari o articolari di varia origine l’argilla rossa è utile grazie alla sua azione antinfiammatoria naturale. Viene anche utilizzata in caso di mal di testa o dolori ai denti e alle gengive dato che l’argilla rossa combatte le infiammazioni di ogni genere.

Oltre la sua azione sfiammante, l’argilla rossa ha anche un’azione antidolorifica associata a un’azione decongestionante. L’argilla rossa combatte il gonfiore sia dell’intestino che delle eventuali zone traumatizzate o infiammate.

L’argilla rossa è meno comune e non sempre è facilmente reperibile in erboristeria o negozi di cosmesi naturale. Il commercio online rimane il modo migliore per reperirla e utilizzarla così a casa vostra.

ARGILLA GIALLA

L’argilla gialla viene conosciuta anche come argilla illite ed è ricca di minerali quali il potassio, il titanio e in particolare il rame che infatti dona il suo colore giallognolo. Questa argilla gialla è più rara e meno utilizzata ma comunque ha le sue specifiche proprietà tra le quali un ottima azione lenitiva, sfiammante e un eccellente potere rinfrescante.

In caso di gambe stanche e pesanti ma anche in caso di nevralgia, mal di schiena e torcicollo, questa argilla gialla è perfetta per fare impacchi che rilassano e distendono il corpo.

L’Illite è consigliata per le pelli più mature che necessitano di tono ed elasticità infatti questa argilla gialla stimola la produzione del collagene che dona proprio più consistenza e corposità alla pelle.

L’argilla gialla viene anche essa utilizzata per le pelli grasse e con acne proprio perché possiede proprietà cicatrizzanti, purificanti e normalizzanti dell’epidermide.

ARGILLA BLU E BEIGE

Queste ultime due argille sono meno conosciute e poco commercializzate ma hanno anche esse delle buone proprietà soprattutto per la purificazione della pelle.

L’argilla blu viene estratta in una particolare zona intorno al lago salato Yesterup che è localizzato in Siberia. L’argilla blu per la sua particolare composizione di minerali è utilizzata soprattutto per le maschere di bellezza per il viso grazie proprio alle sue proprietà eccellenti di regolarizzazione del sebo e per il trattamento delle pelli secche.

L’argilla blu viene utilizzata in caso di forfora o desquamazione.

L’argilla beige è conosciuta anche con il nome di Rhassoul dato la sua provenienza dal Marocco. Anche’essa è consigliata essenzialmente per le maschere di bellezza contro la pelle secca e per gli impacchi sul cuoio capelluto. La sua composizione di minerali la vede utile anche per una purificazione profonda del corpo in modo da eliminare tutte le tossine dal corpo.

Questa argilla viene anche inserita come ingrediente di saponi e detergenti naturali sia nella produzione industriale che nelle più semplici ricette per i prodotti di ecopulizia casalinghi.

Argilla Rhassoul

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *